Coronavirus, il rispetto del distanziamo sociale

Coronavirus, il rispetto del distanziamo sociale

Per preservare la nostra salute a causa dell’emergenza sanitaria da coronavirus è necessario prestare la massima attenzione alle misure di sicurezza per contenere il contagio.

In questo periodo, non a caso, si sono mosse molte aziende per aiutare e proteggere la salute delle persone ideando e realizzando dispositivi hi-tech.

La startup bolognese, Stoorm5, grazie al supporto di EmiliaRomagnaStartUp è riuscita a mettere a punto un strumento, Modis, che serve per monitorare la distanza sociale.

Link: http://www.stoorm5.com/products/modis/

Si occupano principalmente di Internet of Things (Internet delle Cose) e visto il momento difficile che stiamo vivendo hanno pensato di creare qualcosa che aiutasse le aziende ad affrontare il post COVID-19.

Con Modis i lavoratori possono stare sicuri che la distanza minima di sicurezza, un metro, venga rispettata. Il dispositivo è in grado di avvisare i lavoratori nell’eventualità che si verifichi un assembramento.
Oltre a ciò Modis, tramite il servizio cloud, raccoglie determinate informazioni che possano essere utili e consultate nel caso fosse necessario ricostruire le interazioni trai lavoratori.
Questo avviene nel rispetto della vigente normativa sulla privacy.

Modis consiste in:

  • Modis-Beacon: si tratta di un dispositivo che utilizza la tecnologia Bluetooth Low Energy. Deve essere indossato durante l’attività lavorativa e può essere portato al polso, al collo o in tasca.
  • Modis-App: l’app è collegata al beacon e può essere installa sul proprio smartphone. Serve per monitorare la distanza tra i lavoratori;
  • Modis-Cloud: qui vengono archiviate le informazioni raccolte durante gli assembramenti tra i lavoratori dell’azienda. Viene riportata la distanza e il tempo della sua durata. I dati sono raccolti in forma anonima. In tempo reale, tramite la dashboard, è possibile prendere visione dello stato del rispetto della distanza di sicurezza.

Nel caso la distanza non venisse rispettata l’applicazione segnala il problema facendo vibrare il cellulare e se non ci si allontana subito poi il telefono comincia a squillare e i dati vengono immediatamente inviati al cloud. Inoltre i lavoratori tramite l’app hanno la possibilità di controllare i propri dati.

intemporeale99